Come chiedere ciò di cui hai bisogno in una relazione (sia privata che lavorativa)

La comunicazione è considerata un ingrediente segreto per avere relazioni felici, di qualsiasi genere siano.

Spesso, quando abbiamo relazioni a lungo termine, crediamo che i nostri partner debbano sapere cosa ci serve in modo intuitivo, senza dirglielo. Ci aspettiamo che ci leggano nella mente e ci sentiamo frustrati quando non lo fanno. Poi, un giorno, arriva la goccia che fa traboccare il vaso e il tutto culmina in una discussione esasperata.

Se riuscissimo ad arrivare a un punto in cui possiamo manifestare ciò di cui abbiamo bisogno nelle relazioni prima di arrivare a litigare, ci risparmieremmo un sacco di sofferenze.

Questi sono i miei 5 suggerimenti:

Pianifica in anticipo quello che vuoi dire

Capire di cosa si ha realmente bisogno può richiedere un po’ di auto-riflessione. Prendetevi il vostro tempo per farlo.

Ricordate che siamo tutti degni di sentirci felici e appagati nelle nostre relazioni. Chiedere ciò di cui abbiamo bisogno non è essere esigenti, significa impegnarsi nella comunicazione ed avrà solo conseguenze positive per la vostra relazione.

Scegliete il tempismo con saggezza

Ciò di cui abbiamo bisogno spesso ci viene in mente quando non lo otteniamo, e a volte questo accade durante un’accesa discussione o una vera e propria litigata. Fate del vostro meglio per non farne parola in quel momento. Aspettate di essere calmi e scegliete un momento in cui potete dare alla manifestazione delle vostre esigenze lo spazio di cui ha bisogno, senza buttare tutto nel calderone.

Evitare di fare la vittima

A volte può sembraci assurdo dover specificare ciò di cui abbiamo bisogno (soprattutto se ci sembrano cose abbastanza ovvie), e questo può portare a frustrazione e ad aggressività repressa. Se ciò accade, può venire spontaneo assumere l’atteggiamento della vittima quando la discussione ha luogo. Fare la vittima equivale a punire qualcuno per errori inconsapevoli e per qualcosa che non gli è mai stato detto.

Utilizzare le dichiarazioni ‘io’

Iniziate le frasi con “io”. Piuttosto che dare la colpa o la responsabilità all’altra persona dicendogli cosa non sta facendo, come ad esempio: “Sei sempre al telefono”, tenete la conversazione incentrata su ciò di cui avete bisogno e su come l’altro può aiutare: “Ho bisogno di sentirmi più ascoltata quando parliamo, e vedere che metti giù il telefono durante le discussioni/riunioni sarebbe d’aiuto”.

E se sei dalla parte del ricevente…

Niente panico! Il fatto che il vostro partner vi parli di ciò di cui ha bisogno significa che ha a cuore la relazione e vuole che fiorisca. Sentirsi sulla difensiva è naturale, ma cercate di ricordare che non si tratta di qualcosa che state facendo di sbagliato, si tratta di ciò di cui il vostro partner ha bisogno per sentirsi soddisfatto.

Incoraggiate ad essere più specifici su come potete aiutarlo e, se si tratta di qualcosa che non vi sentite in grado di dare, cercate di trovare un compromesso.

Se il vostro partner/collega ha aperto le porte della comunicazione, tenetele aperte.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.