5 Tips per gestire meglio l’energia mentale

La vita è una decisione dietro l’altra. Cosa indossare, cosa mangiare, come rispondere a una e-mail, quale libro leggere, tagliare o meno i capelli, prendere un animale domestico, chiedere la promozione, rimanere sposati, comprare o affittare casa, dove andare a cena, prenotare per le vacanze…

Non so voi, ma a volte non riesco a pensare di dover prendere un’altra decisione. Dopo una lunga giornata, il solo fatto di scegliere una nuova serie di Netflix può sembrare la scelta più difficile del mondo.

Beh, a quanto pare c’è una ragione per questo. In realtà più decisioni dobbiamo prendere, più sembrano difficili. Infatti, secondo uno studio del 2010 in America, i giudici in tribunale prendono più decisioni di scarsa qualità verso fine giornata rispetto a quanto non facciano al mattino. Il destino della sentenza di un imputato potrebbe davvero dipendere da quanti altri casi il giudice ha dovuto deliberare (e se ha pranzato o meno).

Ecco perché alla cassa del supermercato si trovano in bella vista gli snack dolci. Perché proprio quando siamo esausti da tutte quelle decisioni prese nei corridoi, cediamo facilmente alla decisione impulsiva di comprare una barretta di cioccolato.

Non importa quanto si cerchi di essere razionali, non si può prendere una decisione dopo l’altra senza pagarne un prezzo biologico. È diverso dalla normale stanchezza fisica, perché non si è coscienti di essere stanchi, ma si è a corto di energia mentale. Più scelte si fanno durante il giorno, più difficile diventa per il cervello.

Ecco alcuni consigli per aiutarvi a stabilire abitudini che eliminino lo sforzo mentale di fare delle scelte:

1. Pianificare le decisioni quotidiane in anticipo

Se ci sono decisioni da prendere ogni giorno che possono diventare impegnative, provate a prenderle in anticipo. Quindi, invece di angosciarvi su cosa indossare ogni mattina, pianificate i vostri abiti con qualche giorno di anticipo. È lo stesso motivo per cui Mark Zuckerberg indossa ogni giorno una maglietta grigia e dei jeans. È una complicazione in meno nella sua giornata.

Si tratta di ridurre al minimo le cose su cui devi riflettere, per salvare il tuo miglior processo decisionale per ciò che conta davvero.

2. Prendere prima le decisioni importanti

Potrebbe non sembrare sempre così, ma la mattina è il momento in cui la vostra mente è al massimo dell’energia, quindi approfittatene. Considerate attentamente tutte le vostre opzioni, poi seguite ciò che vi dice l’istinto. Sentirete un senso di realizzazione che vi metterà a posto per il resto della giornata.

3. Mangiate qualcosa

Una cosa che si può evitare è prendere decisioni a stomaco vuoto – soprattutto se si devono prendere decisioni nella seconda parte della giornata.

Date al vostro cervello il carburante di cui ha bisogno per concentrarsi sul compito da svolgere. Sentirsi energizzati e approvvigionati vi darà la forza mentale di cui avete bisogno per sentirvi sicuri delle vostre scelte.

4. Prendere impegni con qualcuno invece di prendere decisioni

Trovi che ti manchi la motivazione oppure l’impegno quando fai delle scelte per te stesso? Beh, invece di decidere ogni giorno se andare o meno in palestra, perché non organizzare una sessione di allenamento regolare con un amico? Rispettare l’impegno preso ti porterà automaticamente a non dover decidere se farlo o meno.

5. Delegare se è necessario

Se davvero non riesci a prendere una decisione, va bene chiedere a qualcun altro. Potrebbe essere su cose semplici come chiedere al tuo amico di scegliere il ristorante per la cena. Alcune decisioni sono davvero piccole e dal basso impatto, ma come detto prima, è la quantità di decisioni da prendere a rendere tutto difficile. Lascia spazio ad altri e goditi le loro decisioni.

Se fatto bene, delegare può dare potere alle persone e mostrare che ci si fida di loro.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.