E-MAIL : info@patriciastanghellini.it

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Blog

6 Giugno 2018

Gli INGREDIENTI della tua identità

0 Commenti

Parliamo di conflitto interiore in modo diverso. Vediamo se riesco a spiegarmi.
Ognuno di noi è convinto di avere un’identità ben definita. Quando pensiamo alla nostra identità la guardiamo come una cosa sola, unica, parliamo de LA MIA IDENTITÀ.
Ma abbiamo davvero una sola identità? Queste riflessioni le ho fatte con Nick, un mio cliente di vecchia data.
Nick sta affrontando un periodo di grandissimo stress sia personale che lavorativo. Vince viaggi premio col suo lavoro e non sa se andare o meno, gioca a tennis per combattere lo stress e finisce la partita arrabbiato e con sensi di colpa per aver tolto spazio alla famiglia, si prodiga per aiutare questo e quel parente e poi si sfinisce dietro ai loro problemi facendosi carico di tutto…e così via.
Quindi arrivati ad un certo punto ho chiesto: “Nick, elencami i tuoi INGREDIENTI. Immagina di essere un prodotto che acquisti al supermercato, leggimi la tua etichetta.”
Nick ha iniziato: “Sono composto da: padre, lavoratore, marito, amico, parente, figlio, tennista…”.
Io: “Ora dammi le percentuali di questi ingredienti, sapendo che il totale deve essere 100%.”
Questa è stata la parte difficile. È difficile decidere quanto spazio dare alle nostre sotto-identità per essere equilibrati, ma alla fine, abbiamo raggiunto un accordo sulle varie percentuali.
A questo punto gli ho chiesto di indicare quali ingredienti fossero DEVO e quali fossero VOGLIO. (Esempio, tennista VOGLIO.)
Ci siamo resi conto che i suoi DEVO avevano la meglio sui VOGLIO e che nell’ultimo periodo aveva trascurato i VOGLIO ed era stato 100% DEVO. Ciò stava causando frustrazione e disequilibrio tra le sue sotto-identità. Avendo visualizzato quanto spazio da all’ingrediente PADRE, MARITO, PARENTE, si è reso conto dell’importanza di dare il giusto spazio anche ai suoi VOGLIO (amico, tennista…), senza doversi sentire in colpa, ma usando i suoi VOGLIO come strumento per accumulare energia da investire nei DEVO.
Quindi, se volete analizzare i vostri ingredienti, prendete un foglio di carta e scrivete i vari elementi che vi compongono, accanto scrivete la % e la parola DEVO oppure VOGLIO.
I DEVO ed i VOGLIO sono soggettivi. Puoi sentire un DEVO accanto alla parola Padre perché senti il peso delle responsabilità, non necessariamente perché senti che sia un obbligo.
Una volta fatta la lista, controllate se siete equilibrati tra DEVO e VOGLIO e chiedetevi: “Cosa posso fare per avere maggior equilibrio?”

Categoria > Senza categoria

- Lascia un commento -

VUOI SAPERNE DI PIU ?

TI PIACEREBBE FARE
UNA SESSIONE DI PROVA ?